Freddie Mercury Bijou Italia

Un luogo dedicato al più grande Frontman di tutti i tempi, storia, curiosità, interviste e contenuti speciali con immagini inedite in memoria della più grande rockstar di tutti i tempi, l'unico.. l'inimitabile.. Freddie Mercury

martedì 2 agosto 2016

Bancarella a Kensington Market

Nell'estate 1969 Freddie propose a Roger di rilevare insieme a lui una bancarella al Kensington Market. Per quanto Freddie fosse con gli Ibex, i concerti erano ancora pochi e qualche soldo in più gli faceva comodo. Anche Roger non si stava certo arricchendo con gli Smile e accettò la proposta. La bancarella si trovava in una viuzza del mercato che i commercianti del posto chiamavano " Death Row" in quanto ospitava sopratutto antiquari. Gli amici dell'Ealing College furono contentissimi di fornire quadri e disegni da mettere in vendita e Freddie riuscì a piazzare anche qualche sua opera. Commercialmente però le cose non andavano troppo bene e, dopo qualche indecisione, Roger e Freddie passarono al settore abbigliamento. Grazie a qualche buon contatto riuscirono a mettere le mani su diversi splendidi abiti vittoriani oltre a sciarpe, manti di pelliccia, giacche a stole. A richiesta venivano anche creati  capi su misura con velluti, pizzi e perline secondo i dettami della moda di quei giorni. Le vendite aumentarono procurando un grandissimo utile. Ma bisognava fare ancora meglio e così, un giorno, Roger cedette per venti steriline la giacca di Freddie, che un cliente aveva notato. Freddie andò su tutte le furie, rincorse il compratore, gli restituì il denaro in cambio della giacca e ritornò minaccioso da Roger. Questi non si fece intimorire e ribadì che lo aveva fatto solo per poter permettere a tutti e due di comprare qualcosa da mangiare e di pagare il taxi fino a casa. Già allora Freddie mal sopportava l'idea di utilizzare i trasporti pubblici.

(Tratto da - Queen la Biografia Ufficiale)